Metodo per comporsi la propria qsl

Premessa:
Con questi scritto voglio spiegare come ho risolto la voglia di personalizzarmi la cartolina di conferma avvenuto collegamento radio (qsl).
Non c’e’ convenienza nel farsi in casa le cartoline (se di una certa qualità e quantità). Ci sono infatti tipografie che offrono i loro prodotti già da 500 QSL a colori in su.
La cosa che però vorrebbe risolvere questo scritto è quella della prototipazione: Ogni radioamatore ha un motivo diverso da esprimere attraverso la cartolina ed il modo migliore di farlo è quello di preparare dei bozzetti prima di mandarla in stampa.
Poi c’è la qsl particolare, quella di cui sono necessari solo poche decine di pezzi. Ed e stata questa l’occasione che mi ha spronato nella ricerca di come auto produrre la qsl: Festeggiare il ritorno nella sua Verano dell’astronauta Nespoli, iz0jpa con un centinaio di qso.

E facciamo allora la cartolina!
La miglior riuscita di un contatto è senz’altro lo scambio delle qsl. Non parliamo della necessità per ottenere diplomi e trofei. Per questa operazione cosa di meglio se non una cartolina monocolore, mono faccia con tutti i dati essenziali?
Dati essenziali? Si, vediamoli!

Nominativo, indirizzo provincia nazione.
Il nominativo deve essere ben visibile, la prima cosa che viene letta. L’indirizzo è facoltativo: serve per eventuali contatti diretti.
Scrivere la provincia serve per diplomi che la prevedano.
Avete mai ricevuto qsl di isole o scogli piccolissimi con nominativi particolari senza la nazione descritta? Oro per chi lavora quel diploma ma normale country per chi cerca il DXCC (con delusione se scopre di aver già il country collegato ?)
Riferimenti, CQ zone, ITU zone, ww locator.
Per la maggior parte dell’Italia CQ15, ITU 28, il ww locator lo ricavate (ad esempio il mio è JN45OO)

Notizie utili aggiuntive (qso valido per il tal diploma, ricordarsi di aggiungere un estratto del regolamento o il riferimento dove trovarlo …)

Ed ora i dati del nostro qso:

Nominativo corrispondente (indicato con ‘TO’)
Per corrispondente intendo il destinatario della qsl. (potrebbe anche essere una stazione di ascolto (SWL)
Eventuale qsl manager (indicato con ‘VIA’)
Data GMT (Indicato con Date DD/MM/YYYY)
(precisare, nell’intestazione, la sequenza tipo giorno mese anno DD/MM/YYYY)
Ora GMT (Mai locale !!!) (Indicato con ‘Time GMT’)
Ricordiamoci che il GMT è uguale all’ora locale italiana -1, se in periodo solare, o -2 se con ora legale.
Frequenza (Indicare con ‘Freq. MHz’)
Precisare se metri o MHz (ad esempio 10 vorr… dire 30 metri o 28 MHz?    Il modo più semplice è scrivere ‘Freq. MHz’ oppure ‘Freq. meter’

Modo (Indicare con ‘2 x MODE’)
Se la qsl deve valere per il diploma modo precisare che durante il collegamento entrambi usavate lo stesso modo di emissione (si scrive 2x)
Rapporto (READABILITY-STRENGTH-TONE )(Indicare con RST)
Nella sequenza dei dati indicare :
Radio: valore da 1(incomprensibile) a 5(perfettamente comprensibile)
Segnale: da 1 a 9
Tonalità nota: da 1 a 9 (non indicare nulla per fonia!)
Se il qso era all’interno di un contest è probabile che sia un bel 59 (9). Lasciate spazio per almeno 5 caratteri (SINPO per SWL).

Chiudere con un bel ‘grazie per la qsl’ oppure ‘prego rispondere con qsl’ (tnx qsl o pse qsl)

Stampiamo?
Perfetto, troviamo del cartoncino (carta con grammatura di 230g/mq o simile) colorato o meno, liscio o ruvido, una stampante che accetti di trattare grammature così alte (eventualmente far fare alla carta meno giri possibili).
Fate attenzione al taglio della carta: Longitudinale o latidudinale: Dovrà essere a favore delle curvature che la stampante farà fare alla carta. Fate attenzione che se la stampante è A3 la curvatura è diversa dalle stampanti A4 Detto taglio lo si verifica piegando la carta nei due versi e controllando quale risulta essere più libero.(grazie per le informazioni a Egidio iz2eww)

Con un programma di videoscrittura ce la caviamo. Cominciamo a fare la tabella dei dati e a sparare le altre informazioni sopra descritte in giro per il foglio.

Ah il foglio: La cartolina qsl DEVE essere di una misura standard: 3 pollici e mezzo per 5 pollici e mezzo: in millimetri: 89 x 140 mm.

Proviamo a fare la QSL più decorosa …
Ci sono diverse strade
1) Utilizzare programmi come ‘qsl maker’. Permettono la stampa con il collegamento diretto al proprio log.
Alcuni log hanno, già al loro interno, utility per la stampa di qsl. In questi casi la qualità della qsl risulta un pò spartana.

2) Gli stessi programmi possono lavorare ‘slegati’ dai log. In un secondo momento si procederà alla stampa dei dati su di una etichetta     oppure direttamente sulla cartolina. (vedi ad esempio programma BV7)

3) Creiamoci una cartolina ad hoc con programmi di più larga diffusione.
Io ho scelto Microsoft Publisher. I risultati dipendono dalla qualità delle fotografie inserite, dalla stampante usate dalla fantasia creativa dell’autore.
Seguendo questo link potete scaricarvi il documento illustrato con gli esempi in publisher
Ricordatevi di dimensionare lo spazio per lo scambio dati in modo da poter utilizzare le eventuali etichette prodotte dal vostro log.
Gli esempi comprendono sia il lato fronte che il lato retro.

Se avete consigli giratemeli, faremo in modo di aggiornare questa pagina.
A presto leggerci in aria ! (RTTY)

73 gl in dx de IK2BUF Piero sk

In allegato i file contenente gli esempi:

qsliq2mz_1.pub

qslik2buf2.pub

come fare la qsl

Lascia un commento